Benvenuti!

Per descrivere la storia della Cantina Sampietrana occorre andare molto indietro nel tempo, fino al 1952.
L’Italia era da poco uscita dalla guerra e l’agricoltura iniziava a meccanizzarsi con i primi trattori; molti terreni ancora incolti, appartenenti a grandi latifondisti, venivano concessi a cooperative di contadini con decreto del presidente delle repubblica previa corresponsione ai proprietari di indennizzi. La Cantina nasceva su una superficie di circa 4.000 mq , a pochi metri da quel tratto ferroviario che collegava il sud al nord Italia e che all'epoca costituiva l'unico mezzo di trasporto.

La Cantina Sampietrana, negli anni, è rimasta fedele alle sue tradizioni e si è adattata alle sfide e alle opportunità del mercato globale, ampliando anno per anno la sua presenza in tutto il mondo.
I vigneti dei soci si sviluppano, oggi, su una superficie di circa 190 ettari di fertili terre che donano un vino unico per la sua corposità, complessità ed eleganza.

© EMMECIDUE